EuregioFamilyPass: Informativa sul trattamento dei dati personali

Questa informativa viene fornita ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento UE 679/2016 ed ha lo scopo di descrivere in modo chiaro e completo i trattamenti dei dati personali in riferimento all’utilizzo della nuova carta vantaggi valevole per tutto il territorio provinciale “EuregioFamilyPass” prevista dall’articolo 9, comma 2, lettera b) della Legge Provinciale 17 maggio 2013, n. 8 che consente sgravi economici alle famiglie con figli minorenni, e dalla Delibera n. 11 del 27.11.2014 che approva l’introduzione di un EuregioFamilyPass.

In base alla Deliberazione della Giunta provinciale n. 315 del 22.03.2016, il nuovo EuregioFamilyPass sostituisce l’Alto Adige Pass family del trasporto pubblico locale. I criteri di accesso all’EuregioFamilyPass sono stati adeguati con la Deliberazione della Giunta provinciale n. 760 del 5 luglio 2016 recante “Sistema tariffario e condizioni di utilizzo dei servizi di trasporto pubblico di persone in Alto Adige” e con la Deliberazione n. 481 del 02.05.2017. Questa comunicazione riguarda solo il trattamento dei dati personali, che l’Agenzia per la famiglia attua in qualità di autonomo titolare del trattamento. Per tutto quanto non disposto dalla presente informativa, si rimanda alla pagina web della società STA - Strutture Trasporto Alto Adige SpA (di seguito STA) che come titolare autonomo del trattamento è competente per lo svolgimento dei compiti amministrativi e tecnici relativi al sistema di trasporto pubblico integrato. Per qualsiasi altro chiarimento l’utente potrà rivolgersi all’Agenzia per la Famiglia.

Finalità e modalità di trattamento dei dati

Per l’utilizzo dell’EuregioFamilyPass vengono raccolti dati anagrafici ed informazioni di contatto, che vengono forniti dall’utente al momento della richiesta della carta vantaggi. Questi dati vengono trattati in forma digitale mediante l’utilizzo di sistemi informatici ed esclusivamente al fine di gestire la carta vantaggi e cioè: a) per l’attivazione dell’EuregioFamilyPass, che offre ai possessori della carta sconti e offerte concesse da aziende o organizzazioni private e pubbliche; b) per l‘invio della relativa newsletter riguardante il settore “Famiglia”; c) per la futura lettura della carta elettronica vantaggi presso le aziende partner.

Natura obbligatoria o facoltativa del conferimento dei dati e conseguenze in caso di rifiuto al conferimento

Il conferimento da parte dell’utente dei dati e delle informazioni al momento della richiesta dei servizi sopra descritti, come per esempio l’attivazione della carta vantaggi di cui al punto a), è obbligatorio per l’espletamento dei compiti amministrativi richiesti. Per fruire invece del servizio di newsletter di cui al punto b) la comunicazione degli indirizzi di posta elettronica è facoltativa. Tuttavia, in caso di rifiuto di conferimento dei dati richiesti, dare seguito alle richieste avanzate ed alle istanze inoltrate potrebbe risultare impossibile. Per quanto riguarda la lettura della carta elettronica “sul posto” presso le aziende partner così come indicato al punto c) viene rilevato il numero della carta e conseguentemente registrato il suo utilizzo. I partner ottengono dall’Agenzia della famiglia dati statistici, e specificamente quanto spesso l’EuregioFamilyPass è stato utilizzato presso di loro. Questi dati vengono trasmessi in forma anonima. Una trasmissione ai partner di dati personali relativi ai titolari della carta non è ammessa.

Incaricati del trattamento ed ambiti di comunicazione

I dati anagrafici possono essere conosciuti dai collaboratori dell’Agenzia per la famiglia, dal personale della Ripartizione informatica e dal personale della società Informatica Alto Adige S.p.A. Tali persone hanno ricevuto le previste istruzioni aventi lo scopo di assicurare la protezione dei dati personali in qualità di incaricati del trattamento. Non è prevista alcuna forma di diffusione (messa a disposizione in modo indiscriminato a terzi non individuabili) di alcuno dei dati personali trattati. Resta salva la facoltà di comunicazione dei dati a terzi, quali ad esempio enti pubblici, forze di polizia, autorità giudiziaria e/o di polizia giudiziaria, in forza di obblighi di legge o di regolamento.

Diritti dell’utente sui dati trattati

L’utente ha la facoltà di richiedere al titolare del trattamento l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi, nonché di opporsi al trattamento che lo riguarda e/o la limitazione dello stesso; tali diritti possono essere esercitati nei limiti degli obblighi normativi di conservazione delle informazioni a cui è soggetto il titolare del trattamento. Per l’esercizio dei suoi diritti può rivolgersi all’Agenzia per la famiglia con sede a Bolzano, Via Canonico M. Gamper, 1, nella sua qualità di Titolare del trattamento. Le richieste possono essere formulate anche inviando una mail all’indirizzo: agenziafamiglia@provincia.bz.it. Alle richieste verrà dato riscontro e seguito secondo le modalità previste dalla normativa 679/2016.

Titolari e responsabili del trattamento

Titolare del trattamento dei dati personali è l’Agenzia per la famiglia con sede a Bolzano, in Via Canonico M. Gamper, 1. Responsabile del trattamento è la direttrice dell’Agenzia per la famiglia. Come responsabile esterno per l’amministrazione e l’assistenza del sistema informativo tecnico ai sensi dell’articolo 28 del Regolamento UE 679/2016 è stata nominata la società Informatica Alto Adige SpA. In caso di necessità, il Titolare si riserva la facoltà di nominare uno o più responsabili del trattamento, ai sensi dell’articolo 28 del Regolamento UE 679/2016, relativamente ai trattamenti indicati nella presente informativa.

Protezione dei dati personali

L’Agenzia per la famiglia informa tutti gli utenti che ha posto in essere tutti gli strumenti tecnici e tutte le procedure organizzative aventi lo scopo di ridurre al minimo, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati ed alle specifiche caratteristiche del trattamento, mediante l’adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.